Tesseramento 2018

Il 2017 é stato un anno ricco di tante attivitá e collaborazioni. Grazie al contributo dei nostri utenti abbiamo portato a termine oltre 40 iniziative di vario tipo in favore della nostra comunità Italiana in Olanda: attività sociali, culturali, di aggregazione, di integrazione, di formazione, di informazione e di solidarietà. Potete prendere visione di alcune delle principali iniziative cliccando sul seguente link => RESOCONTO ANNUALE 2017

Nel 2018 vogliamo continuare ed incrementare il nostro impegno, non solo ad Utrecht ma anche in altre cittá dei Paesi Bassi.

Per questo motivo vi chiediamo anche quest’anno di sostenerci attraverso il versamento di una quota annuale per il tesseramento di € 20,-

Ci sono diversi buoni motivi per sottoscrivere la tessera ACLI Olanda 2018:

Partecipazione: la tessera da’ diritto a partecipare a tutte le nostre iniziative nel 2018 (vedi lista attività 2018 in aggiornamento)
– Sostegno: Il tesseramento è l’unico sostegno alle nostre attività (non usufruiamo di sussidi pubblici),
Patronato ACLI: la stessa tessera da’ diritto ai servizi di supporto burocratico del Patronato ACLI;
Consulenza Fiscale per Business: un Commercialista sarà disponibile una volta al mese per consulenza gratuita in Italiano;
Consulenza Legale: un avvocato sarà disponibile una volta al mese per consulenza gratuita in Italiano;
Sconti e vantaggi: da usufruire sulle iniziative di alcune organizzazioni partner;
– Beneficenza: Ogni anno una parte del tesseramento viene dato in beneficenza.

Per sostenerci potete versare una quota di tesseramento 2018 di 20 euro sul conto IBAN: NL19ABNA0453714226 intestato a COI Utrecht. Oppure direttamente in sede durante una delle prossime attivitá.

Il COI è da 50 anni aperto a tutti, ma solo il tesseramento ufficiale ci permette ancora di esistere ed organizzare varie attività per gli Italiani e per tutti coloro che hanno interesse nell’Italianità.

Per tutte le informazioni sul tesseramento contattateci via email coiutrecht@gmail.com

Grazie di sostenerci anche quest’anno

Il direttivo del COI-ACLI

Retrospettiva di dieci cortometraggi italiani

XVII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

“L’Italiano al Cinema e l’Italiano nel Cinema”

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

L’Istituto Italiano di Cultura, in collaborazione con le ACLI Olanda, vi propone due appuntamenti in cui verrà proiettata, presso la nostra sede, una Retrospettiva di dieci cortometraggi italiani realizzati negli ultimi anni, messi a disposizione dal Centro Nazionale del Cortometraggio (Italian Short Film Center) in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
 
La selezione va dalla commedia al dramma, al documentario, una sorta di panoramica della produzione breve contemporanea.
In allegato la locandina dell’evento e la lista dei corti che verranno trasmessi.

Venerdì 20 ottobre 2017 – ore : 20.00 presso sede Patronato ACLI Olanda – Utrecht

Retrospettiva di corti “10 Corti in giro per il Mondo”

L’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con ACLI Olanda propone due appuntamenti per proiettare una Retrospettiva di dieci cortometraggi italiani realizzati negli ultimi anni, messi a disposizione dal Centro Nazionale del Cortometraggio (Italian Short Film Center) in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. La selezione va dalla commedia al dramma, al documentario, una sorta di panoramica della produzione breve contemporanea.

Primo appuntamento – Proiezione di cinque cortometraggi :
1. Buffet, di Alessandro D’Ambrosi, Santa de Santis, 2016, 18’
2. L’ultima Orazione, di Gustav Baldassini, 2016, 16’
3. Black Comedy, di Luigi Pane, 2015, 15’
4. Agata, di Giacomo Boeri, 2016, 15’
5. L’Ultima Nicchia, di Chiara Nano, 2016, 26’

Venerdì 27 ottobre 2017 – ore : 20.00 presso sede Patronato ACLI Olanda -Utrecht

Retrospettiva di corti “10 Corti in giro per il Mondo”

Secondo appuntamento – Proiezione di cinque cortometraggi:
1. Gibberish, di Nathalie Biancheri, 2016, 12’
2. Estinguersi, di Giulio Rocca, 2015, 13’
3. Rosa, di Vincenzo Caricari, 2016, 25’
4. Amira, di Luca Lepone, 2016, 9’
5. La Viaggiatrice, di Davide Vigore, 2016, 15’

My Name is Wasky: proiezione film e discussione

il COI – ACLI di Utrecht è lieto di invitarvi alla proiezione del corto My name is Wasky (Italia, 2017) diretto da Martino Negri, Nana Kofi Osei, Stefania Bortolotti, Ibrahim Mohammed, Elisa Pini, Alessandro Vanin e prodotto da SOCIOCINEMA.

L’evento si svolgerà venerdi 22 settembre 2017 dalle ore 20.00 presso la sede del COI – ACLI in Kaap Hoorndreef 32B, Utrecht e saranno presenti due dei co-registi del corto: Stefania Bortolotti e Nana Kofi Osei. 

Seguirà discussione sui sistemi di accoglienza in Italia e in Olanda con invitati che conoscono bene entrambe le realtà.
Nana ci presentera’ alcune canzoni tratte dal suo nuovo album “Welcome to Europe”

La storia di Wasky: ragazzo, rapper e rifugiato ghanese, in Italia dal 2015; il corto racconta gli eventi, le difficoltà e la forza che animano la sua esistenza, con un quotidiano che si confronta con il passato, tra amicizie, burocrazie e incontri.

Programma attività Settembre 2017-Dicembre 2017

Programma COI – ACLI

Anno 2017/2018

L’estate – olandese – è finita, ma noi siamo già a lavoro per voi!

Ecco le nostre attività a partire da settembre 2017:

– corso di teatro con Carmelina Gentile; inizio 9 Settembre

– corso base di Olandese per principianti assoluti; inizio 14 Settembre

– Corso di Olandese di 2° livello; inizio 13 Settembre

– workshop per bambini di torte e biscotti; Data da definire

– attività informativa per anziani; 24 Settembre ore 16

– proiezioni di film e documentari con la partecipazione di alcuni registi; inizio 22 Settembre ore 20.30;

– letture in lingua italiana per bambini; inizio da definire;

– attivazione di consulenza per liberi professionisti ed aziende; ogni 2 giovedi al mese;

workshop formativi in collaborazione con professionisti italiani in Olanda; inizio da definire;

– workshop di primo soccorso pediatrico in italiano, 23 Settembre ore 15.00

…e molto altro ancora!

Per supportare le nostre attività basta versare un contributo di 15 euro all’anno per ricevere la tessera ACLI.

Grazie al vostro contributo continuiamo ad essere attivi da 50 anni!

 

Workshop “La magia del gelato”, seconda edizione: piccoli gelatieri crescono!

Domenica 9 luglio i bambini della comunità Italiana in Olanda hanno avuto la possibilità di riscoprire uno degli alimenti più dolci, rinfrescanti e allo stesso tempo salutare, se realizzato naturalmente con i giusti criteri. Stiamo parlando del gelato! Grazie, infatti, alla collaborazione con la gelateria “Roberto gelato” di Utrecht, il COI-ACLI ha realizzato per il secondo anno consecutivo l’interessantissimo workshop: “La magia del gelato”.

Già dallo scorso anno la riscoperta delle radici e del magico mondo dell’artigianato italiano aveva appassionato tutti i bambini presenti all’evento.

Questa seconda edizione ha visto la realizzazione dal vivo di uno dei gusti più ricercati, soprattutto dalla comunità dei più piccoli: il gelato gusto fragola! Da pochi, semplici ingredienti (gli unici veramente richiesti dalla ricetta originale) che comprendono un kilo di fragole senza pistillo, zucchero e acqua, tutti noi abbiamo assistito alla nascita del gelato, che lentamente prendeva forma.

Il mastro gelatiere Roberto Coletti, durante il workshop ha accompagnato i piccoli “fantasmini” (chiamati così da Roberto per via delle loro magliette bianche, tanto grandi da arrivare fino ai piedi), alla scoperta della storia di questo gustoso alimento, dalle origini ai giorni nostri.

I piccoli “fantasmini” italo-olandesi hanno, per l’appunto, potuto fare un viaggio unico e appassionante, che ha interessato tutti e cinque i loro sensi, dalla vista delle fragole color rosso fuoco, alla loro manipolazione per estrapolarne il pistillo, per passare poi al rumore della macchina del gelato in funzione e sentire finalmente l’odore del gelato che prendeva forma, fino naturalmente al senso che li ha coinvolti più di tutti: l’assaggio del gelato ormai pronto!


 

Per gustare il famoso gelato del maestro gelatiere Roberto Coletti, vice campione del mondo al campionato mondiale del gelato del 2015, recatevi in Portstraat 93 ad Utrecht.

Per saperne di più consultate il sito internet di Roberto Gelato: lekkerijs.nl

 

Articolo a cura di Marco Rotondo (volontario del Servizio Civile ACLI)

 

 

 

SHAKESPEARE 401: CLAUDIO LAURIA, ATTORE GIRAMONDO, IL SUO SHOW AL COI- ACLI DI UTRECHT

Workshop di teatro con Carmelinda Gentile: “DAL RITO SACRO AL PALCOSCENICO”

Sabato 3 giugno un’altra interessante iniziativa culturale si è tenuta presso il COI-ACLI di Utrecht. Questa volta la comunità di italiani di Utrecht si è lasciata trasportare e coinvolgere dalla magica atmosfera del mondo teatrale. Ospite d’eccezione: Carmelinda Gentile, esperta attrice di teatro, ma non solo, che ha letteralmente incantato i partecipanti all’iniziativa, con una lezione a dir poco magistrale. La sede del COI-ACLI per l’occasione ha smesso la sua funzione solita, per trasformarsi in un vero e proprio palcoscenico, in cui gli stessi spettatori si sono calati nei panni di attori professionisti, per un incontro della durata di circa tre ore, ma che agli occhi di tutti è sembrato durare solo pochi fuggevoli, ma intensi minuti.

Carmelinda Gentile, originaria di Siracusa, classe 1973, è nota al grande pubblico per aver interpretato in diversi episodi il personaggio di Beatrice Di Leo, detta “Beba”, la fidanzata e poi moglie di Mimì Augello, il vicecommissario di Vigata, nella serie televisiva “Il commissario Montalbano”, tratta dall’omonima serie di romanzi di Andrea Camilleri.

L’attrice vive ormai da anni in Olanda e se volete sapere qualcosa di più su di lei vi consiglio l’interessante intervista che le è stata fatta dal magazine Italianradio.eu alcuni giorni fa: (Leggi l’articolo QUI)

L’incontro di sabato ha preso il via con un breve excursus sulla storia del teatro, a partire dalle sue origini nell’Antica Grecia, per passare al periodo romano, alla ripresa degli spettacoli religiosi e giullareschi medievali, fino alla nascita della Commedia dell’Arte, nonché al suo superamento, con Goldoni e Alfieri. Per arrivare naturalmente al teatro contemporaneo.

L’attrice ha espresso il suo particolare punto di vista su alcuni aspetti fondanti le tecniche teatrali, come ad esempio l’esistenza o meno della quarta parete, il rapporto con il pubblico e cosa significa fare ancora teatro ai giorni nostri. Il pensiero di fondo è stato quello secondo il quale fare teatro ai nostri giorni ha più o meno lo stesso significato che aveva quando è nato. Il teatro smuove le coscienze, colpisce lo spettatore e lo fa sentire meno solo nello spettacolo teatrale più grande e variegato di cui tutti bene o male facciamo parte: la vita.

Dopo le varie presentazioni ufficiali si è entrati nel vivo dell’incontro. Carmelinda si è cambiata d’abito e ha iniziato a impartire ordini vari, che hanno coinvolto direttamente il pubblico presente.

Al cantare unisono di una nenia ancestrale, ci siamo improvvisati tutti sacerdoti di una religione antica quanto il mondo e in quel preciso momento è incominciata anche la nostra inizazione al teatro. I preziosi accorgimenti di Carmelinda e la sua peculiare attenzione ai dettagli ci hanno guidati alla realizzazione di una piccola rappresentazione di alcuni minuti, ma che ha richiesto circa due ore di lavoro!

E se è vero che grazie a Carmelinda il tempo è letteralmente volato, questo non ci ha fatto rendere meno conto di quanto impegno, dedizione e passione ci vogliano per realizzare anche un piccolo spezzone di uno spettacolo, che a prima vista potrebbe sembrare banale.

Il COI-ACLI, attivo sul territorio olandese ormai da cinquant’anni, continua quindi a promuovere e a incoraggiare le eccellenze italiane in Olanda, con un occhio di riguardo a ciò che concerne la cultura e gli interessi della comunità.

 

Di Marco Rotondo,

Volontario del servizio civile ACLI Olanda

 

Video Intervista a Carmelinda subito dopo il workshop da parte di ItalianRadio.eu