Pagare le tasse in Olanda, 7 possibilità per rendere il conto meno salato

Articolo tratto dal magazine italianradio.eu

Ebbene si, cari cittadini Olandesi, il fatidico momento si avvicina. il termine fissato per la consegna della tanto cara dichiarazione dei redditi è fissata al 1 maggio. Non ci resta che armarci di pazienza e portare a termine la compilazione. Sia che in voi regni la confusione più totale, sia che pensiate di essere preparatissimi a riguardo, leggete il nostro articolo.Vi presentiamo di seguito sette tipologie di agevolazioni fiscali con cui potrete alleggerire un po’ le spese.

  • Detrazioni personali: ci sono tanti tipi di spese personali che si possono detrarre dalle imposte. Ha senso raggruppare tutte queste spese in un anno, per incontrare la soglia di deducibilità delle imposte. Gli elementi che possono essere interamente o parzialmente dedotti sono per esempio: donazioni in beneficenza o spese sanitarie non coperte da assicurazione, ed è inoltre possibile inviare una dichiarazione dei redditi di coppia se si è sposati o si ha un’unione domestica registrata. Ciò consente al partner con il reddito più alto di ripartire le detrazioni.
  • Detrazione partner non lavoratore: se il vostro partner non lavora, probabilmente avrete diritto ad una deduzione extra. Il “tax credit” di €1.047 verrà applicato se il partner lavoratore avrà pagato sufficientemente tasse e ammesso che viviate nei Paesi Bassi da 6 mesi come minimo.
  •  30% Ruling: significa semplicemente che il 30% del vostro stipendio non sarà tassato per un tempo massimo di 8 anni. Per qualificarvi dovete aver vissuto all’estero – come minimo a 150 Km dal confine Olandese – e il vostro stipendio non deve essere inferiore a €37.000 o €28.125 all’anno se avete conseguito un master e meno di 30 anni di età. Potreste avere bisogno del consiglio di un esperto che vi aiuti a completare correttamente questo campo sulla dichiarazione. Potete approfondire l’argomento leggendo il nostro articolo 30% Ruling.
  • Doppia detrazione fiscale: come residenti in Olanda dovete dichiarare le vostre proprietà, i vostri beni all’estero e i vostri conti in banca. Se la vostra proprietà si trova all’estero potete evitare di pagarne le tasse attraverso la “double taxation deduction”. Per essere sicuri di avere i requisiti adatti, è consigliabile valutare il parere di un esperto. Se rientrate nella categoria del 30% ruiling, potete optare per una parziale tassazione non domestica. In questo caso non è necessario che dichiariate i vostri beni all’estero.
  • Sgravi fiscali sugli interessi ipotecari: se comprate una casa nei Paesi Bassi l’interesse ipotecario è detraibile dalle tasse, ammesso che si tratti della vostra residenza principale. L’agevolazione fiscale si sta riducendo gradualmente, ma il sistema Olandese è considerato uno dei più generosi al mondo e questo fa una grande differenza parlando di rimborsi mensili. Se lasciate nuovamente l’Olanda potete affittare la casa, tenerla per voi o venderla. Se la vendete, fate attenzione: non esiste un’ imposta sulle plusvalenze nei Paesi Bassi.
  • Elenco degli edifici in manutenzione: la manutenzione degli edifici sulla lista -Rijksmonumentenpand in Olandese- è detraibile dalle tasse fino all’80%. Questo significa che se possedete un edificio che compare sulla lista, i costi della relativa manutenzione possono essere ammortizzati. Questa deduzione sarà eliminata il prossimo anno, quindi se possedete uno di questi edifici o avete in programma di acquistarne uno, assicuratevi di terminare la manutenzione entro la fine del 2017.
  • Detrazioni per liberi professionisti – sgravi fiscali per i freelancers: se appartenete a queste categorie avete diritto a diverse agevolazioni. Due di queste, possono essere applicate se le vostre ore lavorative superano un totale di 1225 ore all’anno. Ricordate però che registrarsi come libero professionista può risultare poco saggio se il vostro reddito è basso. Spesso ha più senso contare i guadagni minori come reddito supplementare, altrimenti si sprecherebbero preziose agevolazioni fiscali che potrebbero portare maggiori benefici, una volta che aumenterà il vostro reddito. Se vivete in affitto e lavorate da casa potete detrarre parte del canone, dal momento che si utilizza l’abitazione come ufficio.

Grazie al Patronato ACLI Olanda per il contributo alla stesura di questo articolo

Potete contattare il Patronato ACLI per un aiuto sulla dichiarazione dei redditi ai seguenti indirizzi:

Indirizzo: Kaap Hoorndreef 32 A, 3563 AT Utrecht, Netherlands

Telefono: +31 30 233 3058

Email: utrecht@patronato.acli.it


Ulteriori Informazioni sulla dichiarazione dei redditi in Olanda potete trovarle anche nel video contenuto in questo LINK